Sguardomobile

Scritture di esistenza e resistenza nella società multimedioevale

Home > 10 - Il bel mondo: appuntamenti e comunicati > Ateneo libertario di Milano

10 - Il bel mondo: appuntamenti e comunicati

Ateneo libertario di Milano

venerdì 27 giugno 2003

L’ateneo libertario di viale Monza organizza da sempre iniziative interessanti. A giugno rimane aperto ogni giorno.

ATENEO LIBERTARIO
Viale Monza 255 (MM1Precotto)
Tel/Fax 022551994

L’ATENEO LIBERTARIO è una iniziativa della Federazione Anarchica Milanese:
un luogo di dibattito, di cultura, di documentazione, un luogo in divenire
ed oggi anche Libreria, aperta da martedì a venerdì dalle ore 16,00 alle
ore 19,00 (oltre che nel corso delle iniziative serali) per tutto il mese
di giugno.

MERCOLEDI’ 25 GIUGNO

LAMPI E COLORI DALL’ARGENTINA

Avvolti da una crisi senza precedenti, gli argentini si dibattono tra mille
difficoltà quotidiane. Alicia Zarate di Buenos Aires, in viaggio per
l’Italia, è di passaggio a Milano. Artista, coinvolta nell’effervescente
clima sociale, è impegnata nel collegamento tra le assemblee di quartiere,
i movimenti dei precari e dei disoccupati (i ’piqueteros’) e gli artisti
che li fiancheggiano. Qui in Italia ci porterà la voce della rabbia e della
rivolta di quanti, in Argentina, non intendono sottomettersi al disordine
capitalistico. E con le immagini e le parole ci renderà partecipi della
quotidianità degli argentini.
In particolare con la mostra dei suoi quadri che Alicia ha voluto
intitolare:

EUFEMISMI E MENZOGNE: BREVE STORIA ILLUSTRATA DELL’ARGENTINA
"Dalla infanzia mi ha sempre intrigato la relazione tra il suono, la forma
e il significato delle parole. Più avanti compresi che, invece di vivere
nel paese delle meraviglie, vivevo nel paese degli eufemismi e delle
menzogne. In queste tele cerco di rappresentare il mio punto di vista
critico rispetto al luogo dove vivo".

PROGRAMMA:

Ore 19.00 INAUGURAZIONE della MOSTRA di QUADRI

Ore 21,00 AGGIORNAMENTI e DIBATTITO sulla situazione attuale

Nell’intervallo: Aperitivi, Rinfreschi e Penne alla Bakunin (cucinate
secondo la ricetta originale di fine ottocento)

Un messaggio, un commento?

Chi sei?
I tuoi messaggi

Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.